TRADUTTORE

Barra video - La colonna sonora che preferisco....

Loading...

BENVENUTO

Chievo , Dicembre 2007
Ciao, benvenuto nel mio blog!
Mi chiamo Annamaria, ho 49 anni (purtroppo) di professione architetto, sono un tantino "fuori" di testa e stò lottando con tutte le mie forze contro uno stronzissimo cancro del sangue, che mi vorrebbe eliminare!
Non ti spaventare, il cancro non è contagioso, ed io voglio dimostrare che si può vivere a 360 gradi, anche con un cancro, o perlomeno provarci!
E senza lagnarsi e farsi compatire (se non quel tanto che basta per ottenere delle cose che altrimenti ci sarebbero negate...insomma, già che ci siamo perchè non approffittarne?)
E come disse Freddie "[...] ora voglio soltanto avere la maggior quantità possibile di gioia e serenità, e immagazzinare quanta più vita riesco, per tutto il poco tempo che mi resta da vivere."(Ultima intervista di Freddie Mercury, 1991).
Amen

Informazioni personali

La mia foto
Vivo a Chievo, (VR) e sono felicemente sposata da 17 anni con Giggino. Niente figli ma abbiamo tre gatti, che comunque non mi chiamano "mamma" (i figli son figli ed i gatti son gatti! Mica sono scema!). Ho anche UN MIELOMA sviluppatosi a causa della GAMMOPATIA MONOCLONALE! Lo scopo del mio blog, è quello di INFORMARE sulle cure e dimostrare che anche con un CANCRO si può vivere in maniera decorosa!! Cerco di vedere il lato "ironico" della situazione anche se, in effetti, a volte risulta un tantino difficile.... Meglio "riderci sopra" che frignare dalla mattina alla sera! Tanto, cosa cambierebbe? Che Giggino si trovebbe un'altra...ancor prima di restare vedovo! e non è proprio il caso.. anche se, a dire il vero, gli ho già proposto un paio di donzelle!
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, e pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 7 marzo 2001 n. 62. Molte delle immagini presenti in questo blog sono reperite da internet, pertanto tutti i relativi diritti rimangono dei rispettivi autori.Qualora l’uso delle immagini riportate in questo blog avesse involontariamente violato le norme in materia di diritto d’autore, i soggetti legittimati potranno darne comunicazione all’autore che provvederà ad eliminarle immediatamente dal blog.Il contenuto di questo blog è proprietà intellettuale dell’autore e come tale è protetto dal diritto d'autore ai sensi della legge 22 aprile 1941 n. 633. L'usurpazione della paternità di testi e immagini è pertanto perseguibile a norma di legge. E' vietata la riproduzione, in qualunque forma, se non con il consenso scritto ed esplicito dell'autore.

Google Calendar Viewer

ACQUARELLO

ACQUARELLO

mercoledì 19 marzo 2008

SE IL BUON GIORNO SI VEDE DAL MATTINO

Oggi dovrebbe essere una bella giornata!
Spero di avere superato la fase "diodellamadonna mi sà che il cancro si è espanso, ho una recidiva, le cure non funzionano, finirò sulla sedia a rotelle, mi verranno le piaghe da decupito, soffrirò di dolori atroci, voglio morire!"
Infatti stamattina, mi sono svegliata leggermente "esaltata", non saprei come altro definire il mio odierno stato psichico.
Forse perchè, finalmente, dopo un tot di tempo che riuscivo ad addormentarmi intorno alle 4 del mattino (nonostante il talidomide, il tavor e l'alprazolam) ieri notte, ho perso i sensi intorno alle 1:45.
E stamattina alle ore 8 ero tutta bella pimpante. E poi c'è il sole. E la primavera che arriva. Così ho deciso che non ho nessuna recidiva e che stò benissimo! Mi sento benissimo. Forse sono solo un tantino esaltata, ma mi preferisco così che non essere catatonica e lagnosa e moribonda e scassaballe.
Tanto premesso, (mi piace sempre premettere), piena di buona volontà, ho deciso di farmi il caffè. Decaffeinato, ovviamente.
Con la macchina elettrica a due posti che abbiamo ricevuto in regalo con i punti del supermercato, Giggino ed io.
A dire il vero, non è la prima volta che mi cimento a fare il caffè con tale elettrodomestico (si può definire così, in quanto funziona ad elettricità).
Un giorno, infatti, ho preparato il caffè a mio papà (87 anni appena compiuti, in splendida forma, reduce dalla Russia, sicuro che mi sotterrerà!).
Solo che era la prima volta che la usavo.
Le prime due tazzine di caffè, una per me ed una per lui, contenevano una sorta di brodaglia, fredda, e piena di "fondi" (dalle mie parti si chiamano così).
Allora ho pensato che dovevo lasciare il tempo all'acqua di scaldarsi (non sono mica stupida) ed ho riprovato, ovviamente rimettendo il caffè nell'apposito contenitore dello stesso tipo di quello che usano al Bar.
Bene, il caffè (o quello che era uscito) finalmente, era veramente bollente. E mio papà, poveretto, lo aveva bevuto di gusto. Fino che non era arrivato alla fine della tazzina. Ed allora mi aveva fatto notare, con la lingua nera e le labbra piene di polvere di caffè (fondi): "ma comemai ghè tuti stì fondi nel cafè? (traduzione: ma come mai, in fondo alla tazzina ci sono ancora i fondi?). Io non avevo ancora bevuto il mio. L'ho assaggiato ed immediatamente sputato nel secchiaio.
Era imbevibile. Pieno di polvere di caffè. E, mio papà reduce dalla Russia, aveva ancora la bocca tutta nera, ma sopportava perchè abituato a sopportare ben altre cose nella vita (come la famosa ritirata dalla Russia, appunto).
Ma io mi sono prodigata a somministrargli un succo di frutta, per "lavargli" diciamo così, l'orifizio.
Insomma, è stato ancora una volta, Giggino, a svelare il mistero.
E' che io, non avevo messo esattamente il caffè nell'apposito contenitore, cioè sopra il filtro (che, invece, era rimasto incastrato sotto la macchinetta) ma sotto. E quindi il caffè in polvere, scendeva direttamente nella tazza.
Anche la seconda volta, perchè anche se il filtro c'era, sotto lo stesso era rimasta la famosa polvere, che continuava, ovviamente a scendere, fino ad esaurimento.
Poi ho fatto altre prove con la mia amica Marghe. Lì ho solo sbagliato, perchè non sapevo che esistevano i filtri per uno o per due caffè.
Così mi sono usciti dei caffè brodosi, perchè ho usato il filtro da uno, ed i caffè erano due.
Insomma ho fatto un tot di casino, come al solito.
Ma stamattina, cazzo, ho detto: "adesso mi preparo un bel caffè, che, finalmente ho imparato come si fà!".
Ho acceso dieci minuti prima la macchinetta perchè si scaldasse. Quando è stato il momento buono, ho schiacciato il pulsante perchè scendesse il caffè nell'apposita candida tazzina, posizionata proprio al posto giusto: in mezzo ai due beccucci (mi stavo apprestando a fare, un caffè doppio, quindi, tutto per me).
Solo che non scendeva niente. E la macchina infernale faceva un brutto rumore, che non mi sconfinferava tanto e non prometteva nulla di buono.
Allora, ho capito: mancava l'acqua. Ho pertanto chiamato Giggino, perchè mi dicesse dove cavolo era il buco nel quale introdurla. Dopodichè, ho cominciato a riempire la vaschetta. A mia discolpa, potrei dire che pensavo funzionasse come il ferro da stiro a vapore. Cioè, quando la vaschetta è piena, lo vedi perchè, dal buco, incomincia ad uscire l'acqua. Invece no.
A dire il vero, dopo che ho versato nell'apposito contenitore il quarto o quinto misurino da mezzo litro di acqua, mi sono posta questa domanda:"Però, che capienza, stà vaschetta, a guardarla non si direbbe". Ma dal buco, non si vedeva ancora che era piena, quindi....
Salvo poi accorgermi, per fortuna, che il piano della cucina in granito nero, era praticamente allagato. Sono riuscita ad evitare quindi, appena in tempo, che l'acqua cadesse sul pavimento di Serizzo. Non trattato e molto assorbente.
Giggino, interpellato a tal proposito ha concluso: "GO' LA MOIER DEFICIENTE!" (traduz. ho la moglie distrattina).
Così ho appreso, che esiste una vaschetta trasparente, e che l'acqua deve arrivare ad un certo livello, e non oltre.
La mia amica Silvy, mi ha inoltre fatto presente che, non è questione di non sapere cucinare o destreggiarsi in cucina, ma è questione di essere proprio deficienti.
E temo, purtroppo, che abbia ragione.
Non sò perchè a volte faccio stì casini. Mi vengono proprio spontanei.
Appena sposati, Giggino si era molto risentito perchè avevo messo in ammollo, insieme alle stoviglie anche il frullatore elettrico. Presa elettrica e tutto il resto.
E oggi è arrivato a casa e mi ha chiesto: "Posso sapere cosa ci fanno le mie mutande nel secchiaio?".
E' che ho fatto una lavatrice. Noi ce l'abbiamo in cucina.
Mi sono consultata con la Silvy, per cercare di fare tornare bianca la biancheria. Che era verdina. Lei mi ha detto di mettere una polverina di sbiancante. Poi, quando le ho detto che insieme avevo messo un paio di boxer di Giggino, di colore azzurro, si è incazzata e mi ha detto che avevo rovinato tutto. Così ho fermato la lavatrice ed ho tolto le mutande azzurrine. Che erano già bagnate. E sono rimaste nel secchiaio, in attesa di decidere cosa fare. Ed intanto è arrivato Giggino.
A tutto c'è una spiegazione. Niente è per caso.
Forse, quando l'esimio professore che aveva visto la mia risonanza magnetica all'encefalo e mi aveva chiesto "se avessi passato la meningite da piccola", aveva individuato cosa determina nel mio cervello, ogni tanto, delle specie di corto circuiti.
Ed a me, francamente, che gli altri pensino che sono un tantino deficiente, proprio non me ne frega un emerito cazzo!
Anzi, sono contenta perchè, paragonata a me, si sentono particolarmente intelligenti, efficienti e brillanti e così sono più felici!!
Vi auguro di passare una buona giornata!!!!!!
Per quel che mi riguarda, ho deciso di girare un pò al largo dalla cucina.
amen

1 commento:

patty ha detto...

Ciao Anna......sono passata per un salutino..... sei la mia Blogger preferita!!!!
Un abbraccio
patty

TORRE DEL LAGO

TORRE DEL LAGO

RITROVO TRA EX COMPAGNI DI LICEO

RITROVO TRA EX COMPAGNI DI LICEO
per i 50 anni di Flavio ed Annalisa...

Con Diana e Oscar

Con Diana e Oscar
splendidi figli di Gianni e Camilla...

CI SONO ANCORA

CI SONO ANCORA
con la collana in vetro di Murano ed argento, regalo dei colleghi..

LA MIA SCINTIGRAFIA DEL 09/08/2007.

LA MIA SCINTIGRAFIA DEL 09/08/2007.
Come potete vedere, quello indicato con la freccia è ALIEN (il mio buco sul sacro, PLASMOCITOMA S1-S3: è quello nero)

IO e....boh! non so chi sia...

IO e....boh!  non so chi sia...

Maggiolino nel piatto marocchino

Maggiolino nel piatto marocchino

Maggiolino non ci stà più

Maggiolino non ci stà più
nel piatto Marocchino!

ALCUNI MIEI DISEGNI NEL TEMPO

ALCUNI MIEI DISEGNI NEL TEMPO
Ciro Crillo

LA NICO COL GATTO

LA NICO COL GATTO

AUTORITRATTO CON BOTTICINO

AUTORITRATTO CON BOTTICINO

AUTORITRATTO DURANTE LA TERAPIA

AUTORITRATTO DURANTE LA TERAPIA
Ero un tantino incazzata. Si vede?

AUTORITRATTO DOPO LA RADIO ED IL DESAMETASONE

AUTORITRATTO DOPO LA RADIO ED IL DESAMETASONE
Si vede che sono un tantino sollevata

Carlotta....

Carlotta....
la micia di Arianna e Roby...

Coco

Coco

Per Mara....

Per Mara....

Maggiolino 2008

Maggiolino  2008
Ottobre

IN PRINCIPIO, QUANDO ERO MOLTO TRISTE

IN PRINCIPIO, QUANDO ERO MOLTO TRISTE

PENNARELLI E MATITE

PENNARELLI E MATITE

Particolare del 99

Particolare del 99

GATTI MISTI 2008

GATTI MISTI 2008

GATTO ROSSO

GATTO ROSSO

GATTO ROSSO

GATTO ROSSO
l'ho regalato a Loretta e Michele, l'ho disegnato adesso, di notte, con i pennarelli

GATTO DI NOVEMBRE

GATTO DI NOVEMBRE

ACQUARELLO

ACQUARELLO

TANTI GATTI

TANTI GATTI

ACQUARELLO

ACQUARELLO

ACQUARELLO

ACQUARELLO

PASTELLI

PASTELLI

ACQUARELLO E MATITE

ACQUARELLO E MATITE

PASTELLI

PASTELLI

PASTELLI

PASTELLI

PASTELLI

PASTELLI

A CHINA

A CHINA

Giggino stravaccato sul sofà

Giggino stravaccato sul sofà

Per le marmellate di Giggino (per le etichette dei vasetti)

Per le marmellate di Giggino (per le etichette dei vasetti)
Natale 2007. Traspare dallo sguardo dei micetti, la serenità dello spirito che si avvicina con devozione alle sante festività!!!! diodellamadonna, sembrano due iene! Vedi il subconscio..

acquarello

acquarello

Senza titolo

Senza titolo

Pennarelli e matite

Pennarelli e matite

Tempera su legno

Tempera su legno

Olio su tela

Olio su tela
A Giggino piace, mentre a mè fa schifo, perchè con i colori ad olio, sono proprio negata....

Particolare

Particolare
luna

Giggino

Giggino

Acquarello

Acquarello
Botticino

Particolare

Particolare
Pastrocchi con i pennarelli e le matite

Particolare

Particolare
Tempera su asse di legno

MADONNA

MADONNA
E' stato un esercizio di stile. Non è il mio genere...era per provare se sono capace di disegnare

Il nostro letto a Montereggio

Il nostro letto a Montereggio
Dipinto dalla stessa scrivete nel lontano 1993

BARBARA

BARBARA
la nipote, la figlia di mio fratello Sergio...quella che ha tre gatti, due cani, quattro cincillà..quella che ha una "passione" per gli animali...

GIGGINO

GIGGINO
il mio amore con la cravatta e la camicia che gli ho regalato io, con i suoi soldi!

LA NICO

LA NICO
quella gnocca di mia cognata

COMPLEANNA

COMPLEANNA
Il taglio della torta...(da sinistra) Mara, Loretta, io che frigno, Massimino e Silvietta (Citrato n. 2)

DOMENICA 26 OTTOBRE 2008

DOMENICA 26 OTTOBRE 2008
a passeggio a Peschiera

MAGGIOLINO

MAGGIOLINO
stonzettino

Occhi gialli

Occhi gialli
karma Chicca, madre/moglie di Cicciolinus, madre di Maggiolino...

Cicciolinus

Cicciolinus

maggiolino in semi-coma

maggiolino in semi-coma

Maggiolino

Maggiolino

Maggiolino

Maggiolino

Maggiolino

Maggiolino
Il più bello della Via Perloso, nò balle!

2005

2005

2006

2006

Luglio 2008: a 4 anni di distanza dall'esordio della malattia

Luglio 2008: a 4 anni di distanza dall'esordio della malattia
Ad un anno esatto da quando mi si è bucato l'osso sacro! Il cimitero può attendere! Coraggio, tumorati di tutto il mondo, mettiamogliela in quel posto! Mieloma, ti conosco, ti vedo, ti stronco!!!!!!!! Bastardo vedremo chi la vince!

19 luglio 2008

19 luglio 2008
Anniversario di quando mi sono seduta sulla sedia e mi si è rotto l'osso sacro! per festeggiare cena a Vernazza

Gruppo di amici a Vernazza

Gruppo di amici a Vernazza

Coppia al mare

Coppia al mare
Giggino, il sant'uomo di mio marito ed io

Là nella valle c'è Montereggio http://www.montereggio.it/

Là nella valle c'è Montereggio http://www.montereggio.it/
siamo in Lunigiana, nel paese dei librai, paese natio di Giggino

Montereggio

Montereggio
la chiesa sconsacrata

Montereggio

Montereggio

19 Luglio 2008: Montereggio by night

19 Luglio 2008: Montereggio by night

Crì ed io a Montereggio

Crì ed io a Montereggio
13 luglio 2008

Mary alla finestra

Mary alla finestra
A Montereggio

ROBERTO E FIORELLA

ROBERTO E FIORELLA
coppia al bar in quel di Montereggio

Sono andati avanti.......

Sono andati avanti.......
Mauro, Rambo ed Ila