TRADUTTORE

Barra video - La colonna sonora che preferisco....

Loading...

BENVENUTO

Chievo , Dicembre 2007
Ciao, benvenuto nel mio blog!
Mi chiamo Annamaria, ho 49 anni (purtroppo) di professione architetto, sono un tantino "fuori" di testa e stò lottando con tutte le mie forze contro uno stronzissimo cancro del sangue, che mi vorrebbe eliminare!
Non ti spaventare, il cancro non è contagioso, ed io voglio dimostrare che si può vivere a 360 gradi, anche con un cancro, o perlomeno provarci!
E senza lagnarsi e farsi compatire (se non quel tanto che basta per ottenere delle cose che altrimenti ci sarebbero negate...insomma, già che ci siamo perchè non approffittarne?)
E come disse Freddie "[...] ora voglio soltanto avere la maggior quantità possibile di gioia e serenità, e immagazzinare quanta più vita riesco, per tutto il poco tempo che mi resta da vivere."(Ultima intervista di Freddie Mercury, 1991).
Amen

Informazioni personali

La mia foto
Vivo a Chievo, (VR) e sono felicemente sposata da 17 anni con Giggino. Niente figli ma abbiamo tre gatti, che comunque non mi chiamano "mamma" (i figli son figli ed i gatti son gatti! Mica sono scema!). Ho anche UN MIELOMA sviluppatosi a causa della GAMMOPATIA MONOCLONALE! Lo scopo del mio blog, è quello di INFORMARE sulle cure e dimostrare che anche con un CANCRO si può vivere in maniera decorosa!! Cerco di vedere il lato "ironico" della situazione anche se, in effetti, a volte risulta un tantino difficile.... Meglio "riderci sopra" che frignare dalla mattina alla sera! Tanto, cosa cambierebbe? Che Giggino si trovebbe un'altra...ancor prima di restare vedovo! e non è proprio il caso.. anche se, a dire il vero, gli ho già proposto un paio di donzelle!
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, e pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 7 marzo 2001 n. 62. Molte delle immagini presenti in questo blog sono reperite da internet, pertanto tutti i relativi diritti rimangono dei rispettivi autori.Qualora l’uso delle immagini riportate in questo blog avesse involontariamente violato le norme in materia di diritto d’autore, i soggetti legittimati potranno darne comunicazione all’autore che provvederà ad eliminarle immediatamente dal blog.Il contenuto di questo blog è proprietà intellettuale dell’autore e come tale è protetto dal diritto d'autore ai sensi della legge 22 aprile 1941 n. 633. L'usurpazione della paternità di testi e immagini è pertanto perseguibile a norma di legge. E' vietata la riproduzione, in qualunque forma, se non con il consenso scritto ed esplicito dell'autore.

Google Calendar Viewer

ACQUARELLO

ACQUARELLO

lunedì 28 settembre 2009

MAGGIOLINO, QUEL PICCOLO GRANDE GATTO


Chi non ha mai avuto e non ha un animale in casa, non sa cosa si perde!
E’ un discorso da me affrontato più volte quello della PET TERAPY.
Funziona benissimo con una malata di CANCRO come me, figuriamoci cosa può fare con una persona sana.
Io ci tengo in ogni caso a sottolineare che non mi considero certo una “POVERINA”, perché gravemente malata ed irrimediabilmente lesionata nella schiena.
Io sono STRAFELICE di esserci e di partecipare!
L’ho detto anche ieri sera alla signora Clara, che rivolgendosi a me mi ha chiamata con tale deviata definizione.
E’ vero, sono un po’ sfigata, ci sono anche quelli che hanno 49 anni e stanno benissimo.
Hanno ancora la madre, il fratello ed hanno dei figli belli e studiosi.
Io non ho niente di tutto ciò, tuttavia….
Ho ad esempio MAGGIOLINO!
Che è un’inesauribile fonte di pelose sorprese!

L’altro giorno ero nel cortile dell’appartamento di mio papi e stavo spupazzando l’animale che se ne stava spaparazzato su una sedia a dormire.
Devo dire che Maggiolino apprezza molto le carezze e le cerca, avvicinando il muso alla mano, in una sorta di auto carezza.
Ad intervalli emette una specie di belato, segno che apprezza e desidera che le coccole continuino ancora per un po’.
All’improvviso, come una scheggia si è precipitato verso la rete divisoria del cortile di mio papi, con quello del vicino, proprietario di un grosso cane (una specie di incrocio tra un lupi ed un “Lessie”) di nome Wolf.
Sto cane è arrivato all’improvviso abbaiando verso la rete e Maggiolino, anziché fuggire, come ogni gatto sano di mente avrebbe fatto, gli si è scagliato contro, facendo dei salti per arrivare alla sua boccaccia, con il chiaro intento di cavargli un pezzo a caso con le unghie.
Una scena allucinante che ho seguito a bocca aperta: sto gattino tutto gonfio che saltava con le unghie fuori e tentava di artigliare, attraverso i fori romboidali della rete, il povero Wolf, che si limitava a ringhiare ed abbaiare, iniziando lentamente ad allontanarsi.
Insomma, come Sansone e Golia, il mio piccolo EROE PELOSO, ha voluto dimostrare come gli italiani ci tengano alla proprietà privata.
Mi ha fatto vedere come sia importante essere coraggiosi, al di la della posizione che si riveste nella società!
E’ una cosa che spesso dimentico.
Non importano i risultati ma importa METTERCELA TUTTA.
Io sto combattendo na battaglia con il CANCRO.
Magari vincerà lui, ma qualche zampata gliela darò anch’io.
E la lotta contro la malattia, si combatte ogni giorno facendo sentire la propria voce alla SANITA’, facendo valere i propri diritti, denunciando soprusi e favoritismi, aiutando le persone che se la fanno sotto, graffiando quelli che cercano di pestarci addosso, quelli che ci credono degli UNTORI, che si toccano quando ci vedono, che cercano la nostra compagnia solo per compiere una “buona azione” cristiana, contro quei vigliacchi che ci voltano le spalle perché, in quanto malati, non siamo più in grado di “produrre” quello che producevamo prima e pertanto non serviamo più a nulla.
La mia lotta come MALATA DI CANCRO è molto dura.
Ma non è la malattia la mia nemica!
E’ l’IGNORANZA, il vero “CANCRO” che mi sta uccidendo ed insieme a me altre mille e mille persone.
E’ l’INDIFFERENZA delle istituzioni, che fa di tutto per complicarmi le cose.
E’ la CATTIVERIA delle persone che si allontanano da te perché ricordi loro la sacrosanta verità e cioè che siamo, come lo yogurt, a “scadenza”.
Nessuno parla mai della MORTE.
Io ci penso sempre da quando ho saputo che sono malata.
Non mi fa certo paura morire.
Mi fa paura solo vivere male e rimanere da sola.
Mi fa tristezza pensare che il mio transito non sia servito a nulla.
Spero che con la creazione di questo BLOG, raccontando la mia personale esperienza e di vita e di morte, qualche persona malata trovi il coraggio, come lo sto trovando io, di fare come MAGGIOLINO, un bel salto davanti ai soprusi, alla ricerca della dignità perduta.
Io il fondo, grazie alla malasanità, l’ho già toccato.
Adesso vedo una bella strada spianata che mi aspetta.
Lo so che sono solo parole, ma chi mi conosce di persona sa che ce la metto tutta per passare ai fatti.
E quando avrò capito TUTTI I SACROSANTI DIRITTI DEI MALATI DI CANCRO, sulla base della nostra legislazione, aprirò un altro BLOG, all’uopo allestito.
Perché la vita, quel che di essa ci rimane, sia lieve.
Olè!

Ps: TUNNEL CARPALE missione compiuta! Dalla stessa notte dell’intervento non ho avuto più alcun dolore (dolore intenso al mattino alla mano accompagnato da parestesie e formicolii, riduzione della motilità delle dita, gonfiore ecc. ecc.).E’ un intervento velocissimo in anestesia locale che dura cinque minuti ed è risolutivo al 100%!
Non vedo l’ora che mi facciano anche la mano sinistra.
Sono passati 15 giorni e muovo la mano benissimo!
Ciao

PSps: lo sapete che i malati di CANCRO, hanno diritto ad entrare gratis od avere una riduzione sensibile del biglietto di accesso agli spettacoli teatrali e cinematografici?
Poca gente malata lo sa…..

lunedì 14 settembre 2009

IO PUNTO TUTTO SUGLI ACCESSORI

E’ l’ultimo post che scriverò per un po’.
Pertanto deve servire come minimo per inizio autunno 2009, principio inverno 2010.
E’ da un po’ che ci penso ed ho già iniziato a stressare a iosa Giggino.
E’ che mi è venuta in mente un’idea per superare la recessione senza intristirmi e sbavare dall’invidia.
Si sa che quando gli euri scarseggiano, bisogna “tirare la cinghia”.
Ed una delle cose che si eliminano per prime sono, sigh, gli shopping compulsivi negli ipermercati (o almeno io ci provo….è che sono demotivata…per via del cancro…ovvio…ma se non muoio subito…insomma, cazzo, mica posso dilapidare tutto il patrimonio (?) di famiglia…e Giggino poi con che campa…siccome il dottore mi ha detto che subitissimo non muoio….devo rivedere le mie priorità…uffa….)
Ma siccome si avvicina la nuova stagione……
Insomma….
Come facciamo senza assaporare il piacere di dilapidare il denaro in una bella maglia di puro cachemir?
Come si fa a resistere a non acquistare un bel cappottino bon ton, avvitato in vita? (dicono così, sui giornali di moda, manco fosse na brugola!)
Come resistere a non acquistare una scarpa con plateau come quelle che ci sbattono sotto il naso i giornali?
O come resistere a non acquistare un borsa “Birchin” di Hermes che la moglie di plastica di Bekman ne ha una raccolta intera…li mortacci sui, io nemmeno na foto…?
Insomma, cosa fare per non sentirsi delle povere pitocche?
Pensa che ti ripensa, mi è venuta una stupenda idea!
MA BASTA PUNTARE TUTTO SUGLI ACCESSORI!
E che cazzo, ci voleva tanto?
Basta andare da “Bigiù brigitte” ed acquistare un catena simil-Chanel a 14 euri!
Od una foulard un puro poliestere ma con sfumature viola, lilla e fuxia, da sbattere sulla spalla per illuminare il viso a dieci euri e dai cinesi anche a tre!
Oppure andare da H & M ed acquistare per tre euri un bracciale con tanti simil-Swarovski, da portare con nonchalance su un tubino nero o da far tintinnare quando non si ha nulla da dire in proposito!
Oppure un paio di occhiali con montatura in pura plastica anni ’50, con stanghette in acciaio lavorato e tempestate di brillantini, costo € 7,50 circa, sempre da H & M!
O puntare tutto su un paio di conturbanti autoreggenti a rete nere (o se siete fortunate “pie de pull” come le ho trovate io ad un euro!) sempre da portare con un abitino che “scivola” sul corpo, senza segnarlo troppo (io ho trovato un abitino nero fantastico da ZARA ma anche uno da H & M, sotto i trenta euri, ma ho avuto “CULO” e ho trovato un coso sempre nero, meraviglioso, al mercato del costo nientepopodimenochè di quattro miserabili euri, ed è favoloso!).
Sopra, una stola di lana, anche una mantella, da buttare sulle spalle quando fa freddo.
E non dimenticate che il blu è il nuovo nero!
E “sfina” come il nero ma senza farvi sembrare un becchino o un pennarello!
Se fa troppa “Prima comunione” virate sul bluette o sdrammatizzate l’insieme con una collana color silver!
Poi non devono mancare gli orecchini, magari esagerati, (io me li faccio da sola, ci sono le pinzette apposite e vendono le perline eccetera eccetera! Tutte le donne in menopausa si dedicano a tale attività, assieme al decupage, forse è una questione prettamente ormonale! Mah)
La bigiotteria esagerata (tipo lampadario di Murano) la trovi ovunque, specialmente dai cinesi al mercato dello Stadio (tutti i sabato a Verona dalle otto alle tredici o dalle vostre pari ad orari che non so) ma anche da Conbipel.
Con tale escamotage, distogli l’attenzione di chi ti punta, coinvogliandola sugli orecchini piuttosto che sulla collana o sulla spilla magari vintage (pappagalli o ape maia vanno pure bene) ed il cappottino in lana cotta che è diventata stacotta, passa in secondo o terzo piano.
Anche il cappello ti fa fare la sua porca figura!
Puoi acquistare un cappello tipo panama da venti euri massimo, nero o grigio che sta con tutto, e calartelo sulla testa (magari quando hai i calamari sotto gli occhi o le palle girate).
Assumi subito un’aria misteriosa (e, a meno che non ci siano dei carabinieri ed un posto di blocco, la cosa funziona sempre) e fascinosa.
Il cappello è un accessorio importane che non costa molto e che ha anche una funzione di “piastra” sul capello, che va portato rigorosamente liscio in tale frangente (rischio palle girate per schiacciamento dei boccoli sulla testa).
Anche una bella patacca di anello aiuta molto.
Se non vi potete permettere il “brillo” da du chili della Gregoracci (che per contro si deve spupazzare coso…. non mi ricordo il nome ma la faccia da geometra si!), trovate degli anelli in giro molto vistosi che potete menare sotto il naso del vostro interlocutore, mandandolo in visibilio.
Le calze costano poco e sono molto importanti.
Io consiglio alle donne di portare la gonna anche d’inverno, con delle colorate calze coprenti e degli stivali a metà polpaccio (che sono più belli, per me ovvio, perchè si vede un tocco di gamba.
A me le gonne piacciono molto, magari con un piccolo spacco.
Basta una gonna liscia nera attillata, ed è subito festa! (altro che pandoro!)
Insomma, se avete un culone, puntante su una gonna meno stretta ed attillata ma più frusciante, che scivoli come un’anguilla sui vostri fianchi.
Rigorosamente al ginocchio od al massimo cinque centimetri sopra esso (se ve lo sentite “vostro”) se avete superato i quaranta.
Sarebbe meglio al ginocchio o cinque centimetri sotto (UFFA) se state arrivando precipitosamente (come me l’8 ottobre !) ai cinquanta!
Se vi sembra giusto il contrario, pensate a quanto “fine” è con la mini la Trump! (e che è la Trump), così vi date subito na regolata.
Lo so, è difficile accettare che il tempo passi…
Vorremmo sempre essere giovanili…o giovani…
A me gli uomini con la camicia aperta davanti e la catena oro arrotolata sui peli imbiancati ed i jeans vita bassa con mutanda in vista, fanno pena (non mi piacciono a 20 anni….figuriamoci quando sono in andropausa).
Noi donne attempate con la mini, la faremmo a loro (pena, intendo).
Ed anche le poppe in vista…
Specialmente quelle di gomma.
Ma copriamole con na bella maglia aderente se vogliamo a tutti i costi far vedere l’investimento.
Ste mammelle cadenti o ste poppe rotonde come le boccia di bowling, messe in mostra, e posizionate su un busto incartapecorito, a me fanno tanta ma tanta tristezza….
E’ una questione di buon gusto.
Poi ovviamente, è giusto che ognuno faccia quel cazzo che gli pare!
Io esprimo solo il mio parere.
E non sono certo una che segue la moda alla lettera o una bacchettona.
La moda è dentro di noi.
E’ lo specchio del nostro tempo.
Essa si concretizza nel modo di vestire, di arredare la casa, nell’arte, nel costume, nel modo di pensare….
Si evolve e cambia col passare degli anni e con le nuove scoperte in campo di materiali.
Ma è sempre questione di armonia, di forme e di colori.
Da come una persona si veste, si pettina, si muove, parla, da come sceglie l’arredamento per la casa, da come sceglie i colori che la circondano, si intuiscono un sacco di cose.
Noi crediamo di essere “superiori” e di non seguire la moda…
Ma, purtroppo, siamo tutte pecore che seguono il gregge, che ci piaccia o no.
Qualcuna oggi dice che non metterà mai e poi mai le spalle imbottite come negli anni 80?
Scommettiamo che invece ce le metteremmo tutte e che, cosa ancor peggiore, ci piaceranno un sacco?
Ci guidano dove vogliono.
Tutte ci facevamo la permanente.
Ora le parrucchiere nemmeno sanno farla.
Tutte volevamo avere le tette piccole.
Ora tutte vogliono avere due grosse boccie.
In tempo di recessione, ci si intristisce.
Si hanno meno opportunità.
Si rimane più in casa.
Si punta pertanto di più “SUGLI ACCESSORI!”.
Giggino, in particolare, come uomo e come marito mio, ha detto che se vado avanti così ancora per tanto (intende con sto mantra “PUNTOTUTTOSUGLIACCESSORIPUNTOTUTTOSUGLIACCESSORIPUNTOTUTTOSUGLIACCESSORI”, anche lui PUNTERA’ tutto, ma solo su un piccolo accessorio: un martello color silver, che mi fracasserà sulla crapa, coperta dal cappello spina di pesce ad ala diritta.
Che uomo poco dinamico!
Non capisce la mia “proiezione” fuori dalla crisi!
Mah

Ps: per accessori misti:
mercato stadio banchetto 107 (Sinequanone) e cinesi vari (attenzione che hanno taroccato anche Desigual, zio billi!); Zara (che fa tutto o quasi in Cina); H & M (pure); Accesorsize; Bigiù Brigitte; Conbipel (Cina); la moglie di Beckman; sua zia in carriola (nuova griffe vintage che mi inventerò io ed il negozio è a casa mia, nel guardaroba, un tripudio di accessori misti, e vi offro anche il caffè, altro che balle!).
Per uscire meglio dalla crisi: più coccole; la compagnia di un gatto; di un libro; di un compagno; i telefilm di Montalbano; nà pizza surgelata; la musica…TUTTA.

Ciao e...a presto....
intanto seguite i miei buoni consigli e fatemi sapere per le ricerche del punto G! Grazie!

venerdì 11 settembre 2009

SENZA TITOLO

Per un po’ di tempo rimarrò assente per causa di forza maggiore.
Finalmente martedì mi operano dal “tunnel carpale”.
E’ tanto per non farsi nulla mancare!
Ma cosa volete che sia un “tunnel carpale” confronto l’eternità?
NULLA.
Però fa male!
Altro che balle!
Comunque per un mese (mano destra) ed un mese (mano sinistra) in teoria risulterà difficoltoso interagire con la tastiera ed il mouse, visto che mi bloccheranno, a turno, le mani.
Il problema VERO è che NON MI BLOCCHERANNO LA BOCCA!
Povero Giggino!
E non potrò guidare!
Povero Giggino!
E come farò ad andare a fare shopping?
Povero Giggino!
Due mesi senza mercato?
Povero Giggino!
E che cazzo, lo sapeva che croce si accollava quando mi ha sposato!
Vi assicuro che mi ero già mostrata nella pienezza della mia scemenza.
E lui ha insistito.
Ed allora che si attacchi!
O no?
Mah

Ps: a proposito del punto G, mi toccherà, per causa di forza maggiore, interrompere le ricerche. Dalle ultime notizie che ho appreso su tale profondo argomento, pare che sia stato rilevato un punto G, dietro il ginocchio.
Insomma, se lo si trova, sembra che si raggiunga l’apice paradisiaco del piacere con il suo semplice sfregamento.
Dietro al ginocchio.
Adesso che ci penso… nà volta, mentre mi stavo spalmando la crema autoabbronzante sulle gambe….credevo mi si fosse abbassata di colpo la glicemia….e se invece fosse stato?
Mah

TORRE DEL LAGO

TORRE DEL LAGO

RITROVO TRA EX COMPAGNI DI LICEO

RITROVO TRA EX COMPAGNI DI LICEO
per i 50 anni di Flavio ed Annalisa...

Con Diana e Oscar

Con Diana e Oscar
splendidi figli di Gianni e Camilla...

CI SONO ANCORA

CI SONO ANCORA
con la collana in vetro di Murano ed argento, regalo dei colleghi..

LA MIA SCINTIGRAFIA DEL 09/08/2007.

LA MIA SCINTIGRAFIA DEL 09/08/2007.
Come potete vedere, quello indicato con la freccia è ALIEN (il mio buco sul sacro, PLASMOCITOMA S1-S3: è quello nero)

IO e....boh! non so chi sia...

IO e....boh!  non so chi sia...

Maggiolino nel piatto marocchino

Maggiolino nel piatto marocchino

Maggiolino non ci stà più

Maggiolino non ci stà più
nel piatto Marocchino!

ALCUNI MIEI DISEGNI NEL TEMPO

ALCUNI MIEI DISEGNI NEL TEMPO
Ciro Crillo

LA NICO COL GATTO

LA NICO COL GATTO

AUTORITRATTO CON BOTTICINO

AUTORITRATTO CON BOTTICINO

AUTORITRATTO DURANTE LA TERAPIA

AUTORITRATTO DURANTE LA TERAPIA
Ero un tantino incazzata. Si vede?

AUTORITRATTO DOPO LA RADIO ED IL DESAMETASONE

AUTORITRATTO DOPO LA RADIO ED IL DESAMETASONE
Si vede che sono un tantino sollevata

Carlotta....

Carlotta....
la micia di Arianna e Roby...

Coco

Coco

Per Mara....

Per Mara....

Maggiolino 2008

Maggiolino  2008
Ottobre

IN PRINCIPIO, QUANDO ERO MOLTO TRISTE

IN PRINCIPIO, QUANDO ERO MOLTO TRISTE

PENNARELLI E MATITE

PENNARELLI E MATITE

Particolare del 99

Particolare del 99

GATTI MISTI 2008

GATTI MISTI 2008

GATTO ROSSO

GATTO ROSSO

GATTO ROSSO

GATTO ROSSO
l'ho regalato a Loretta e Michele, l'ho disegnato adesso, di notte, con i pennarelli

GATTO DI NOVEMBRE

GATTO DI NOVEMBRE

ACQUARELLO

ACQUARELLO

TANTI GATTI

TANTI GATTI

ACQUARELLO

ACQUARELLO

ACQUARELLO

ACQUARELLO

PASTELLI

PASTELLI

ACQUARELLO E MATITE

ACQUARELLO E MATITE

PASTELLI

PASTELLI

PASTELLI

PASTELLI

PASTELLI

PASTELLI

A CHINA

A CHINA

Giggino stravaccato sul sofà

Giggino stravaccato sul sofà

Per le marmellate di Giggino (per le etichette dei vasetti)

Per le marmellate di Giggino (per le etichette dei vasetti)
Natale 2007. Traspare dallo sguardo dei micetti, la serenità dello spirito che si avvicina con devozione alle sante festività!!!! diodellamadonna, sembrano due iene! Vedi il subconscio..

acquarello

acquarello

Senza titolo

Senza titolo

Pennarelli e matite

Pennarelli e matite

Tempera su legno

Tempera su legno

Olio su tela

Olio su tela
A Giggino piace, mentre a mè fa schifo, perchè con i colori ad olio, sono proprio negata....

Particolare

Particolare
luna

Giggino

Giggino

Acquarello

Acquarello
Botticino

Particolare

Particolare
Pastrocchi con i pennarelli e le matite

Particolare

Particolare
Tempera su asse di legno

MADONNA

MADONNA
E' stato un esercizio di stile. Non è il mio genere...era per provare se sono capace di disegnare

Il nostro letto a Montereggio

Il nostro letto a Montereggio
Dipinto dalla stessa scrivete nel lontano 1993

BARBARA

BARBARA
la nipote, la figlia di mio fratello Sergio...quella che ha tre gatti, due cani, quattro cincillà..quella che ha una "passione" per gli animali...

GIGGINO

GIGGINO
il mio amore con la cravatta e la camicia che gli ho regalato io, con i suoi soldi!

LA NICO

LA NICO
quella gnocca di mia cognata

COMPLEANNA

COMPLEANNA
Il taglio della torta...(da sinistra) Mara, Loretta, io che frigno, Massimino e Silvietta (Citrato n. 2)

DOMENICA 26 OTTOBRE 2008

DOMENICA 26 OTTOBRE 2008
a passeggio a Peschiera

MAGGIOLINO

MAGGIOLINO
stonzettino

Occhi gialli

Occhi gialli
karma Chicca, madre/moglie di Cicciolinus, madre di Maggiolino...

Cicciolinus

Cicciolinus

maggiolino in semi-coma

maggiolino in semi-coma

Maggiolino

Maggiolino

Maggiolino

Maggiolino

Maggiolino

Maggiolino
Il più bello della Via Perloso, nò balle!

2005

2005

2006

2006

Luglio 2008: a 4 anni di distanza dall'esordio della malattia

Luglio 2008: a 4 anni di distanza dall'esordio della malattia
Ad un anno esatto da quando mi si è bucato l'osso sacro! Il cimitero può attendere! Coraggio, tumorati di tutto il mondo, mettiamogliela in quel posto! Mieloma, ti conosco, ti vedo, ti stronco!!!!!!!! Bastardo vedremo chi la vince!

19 luglio 2008

19 luglio 2008
Anniversario di quando mi sono seduta sulla sedia e mi si è rotto l'osso sacro! per festeggiare cena a Vernazza

Gruppo di amici a Vernazza

Gruppo di amici a Vernazza

Coppia al mare

Coppia al mare
Giggino, il sant'uomo di mio marito ed io

Là nella valle c'è Montereggio http://www.montereggio.it/

Là nella valle c'è Montereggio http://www.montereggio.it/
siamo in Lunigiana, nel paese dei librai, paese natio di Giggino

Montereggio

Montereggio
la chiesa sconsacrata

Montereggio

Montereggio

19 Luglio 2008: Montereggio by night

19 Luglio 2008: Montereggio by night

Crì ed io a Montereggio

Crì ed io a Montereggio
13 luglio 2008

Mary alla finestra

Mary alla finestra
A Montereggio

ROBERTO E FIORELLA

ROBERTO E FIORELLA
coppia al bar in quel di Montereggio

Sono andati avanti.......

Sono andati avanti.......
Mauro, Rambo ed Ila