TRADUTTORE

Barra video - La colonna sonora che preferisco....

Loading...

BENVENUTO

Chievo , Dicembre 2007
Ciao, benvenuto nel mio blog!
Mi chiamo Annamaria, ho 49 anni (purtroppo) di professione architetto, sono un tantino "fuori" di testa e stò lottando con tutte le mie forze contro uno stronzissimo cancro del sangue, che mi vorrebbe eliminare!
Non ti spaventare, il cancro non è contagioso, ed io voglio dimostrare che si può vivere a 360 gradi, anche con un cancro, o perlomeno provarci!
E senza lagnarsi e farsi compatire (se non quel tanto che basta per ottenere delle cose che altrimenti ci sarebbero negate...insomma, già che ci siamo perchè non approffittarne?)
E come disse Freddie "[...] ora voglio soltanto avere la maggior quantità possibile di gioia e serenità, e immagazzinare quanta più vita riesco, per tutto il poco tempo che mi resta da vivere."(Ultima intervista di Freddie Mercury, 1991).
Amen

Informazioni personali

La mia foto
Vivo a Chievo, (VR) e sono felicemente sposata da 17 anni con Giggino. Niente figli ma abbiamo tre gatti, che comunque non mi chiamano "mamma" (i figli son figli ed i gatti son gatti! Mica sono scema!). Ho anche UN MIELOMA sviluppatosi a causa della GAMMOPATIA MONOCLONALE! Lo scopo del mio blog, è quello di INFORMARE sulle cure e dimostrare che anche con un CANCRO si può vivere in maniera decorosa!! Cerco di vedere il lato "ironico" della situazione anche se, in effetti, a volte risulta un tantino difficile.... Meglio "riderci sopra" che frignare dalla mattina alla sera! Tanto, cosa cambierebbe? Che Giggino si trovebbe un'altra...ancor prima di restare vedovo! e non è proprio il caso.. anche se, a dire il vero, gli ho già proposto un paio di donzelle!
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, e pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 7 marzo 2001 n. 62. Molte delle immagini presenti in questo blog sono reperite da internet, pertanto tutti i relativi diritti rimangono dei rispettivi autori.Qualora l’uso delle immagini riportate in questo blog avesse involontariamente violato le norme in materia di diritto d’autore, i soggetti legittimati potranno darne comunicazione all’autore che provvederà ad eliminarle immediatamente dal blog.Il contenuto di questo blog è proprietà intellettuale dell’autore e come tale è protetto dal diritto d'autore ai sensi della legge 22 aprile 1941 n. 633. L'usurpazione della paternità di testi e immagini è pertanto perseguibile a norma di legge. E' vietata la riproduzione, in qualunque forma, se non con il consenso scritto ed esplicito dell'autore.

Google Calendar Viewer

ACQUARELLO

ACQUARELLO

martedì 14 aprile 2009

LETTERA APERTA AI PARENTI DI UNA MALATA DI CANCRO


Cari PARENTI, di una malata di CANCRO, vi sono vicina col cuore e con la mente.
La fregatura mia è stata essere prima parente di malato di CANCRO e poi malata io stessa.
A dire il vero, c’è stata una certa sovrapposizione, della malattia di mio fratello e della mia.
Ma allora nessuno sospettava…
Avevo solo perso le frequenze medio alte nell’orecchio destro (24 Maggio 2004)…..
Per me è molto meglio essere malata di CANCRO, di prima persona, che non essere una mia parente stretta.
Perché sono troppo SCASSACAZZI!
Sono così “ansiosa” che mi farei morire prima del tempo!
Non oso nemmeno immaginare, se io fossi al posto di Giggino, il casino che farei!
Continuerei a “spiarlo” per vedere di che colore ha la sclera degli occhi!
Perché, se volge al giallo è la bilirubina che si alza…..
Gli rovescerei le palpebre minimo nà volta al giorno per vedere se l’interno è chiaro o bello rosso, per capire se l’anemia avanza o c’è nà emmoraggia in atto….
Gli farei fare la popò nel vasetto e così setaccerei le feci, alla ricerca del famoso “sangue occulto”…..
Poi gli farei delle domande di cultura generale, per accertare che non stia andando in encefalopatia da ammonio od ipotizzare addirittura nà metastasi al cervello….
Gli farei tirare fuori bene la lingua per vedere se è bianca o con delle placche, se è possibile che vi siano dei funghi, o se è tagliata per mancanza di vitamine…..
Poi guarderei se ha sufficiente saliva e gli direi di pisciare in una bottiglia così potrei controllare quanta pipì fa al giorno e scongiurare un’eventuale insufficienza renale, il blocco, la dialisi…..
Ovviamente dovrei palpeggiarlo frequentemente (e questa, forse, sarebbe l’unica operazione che presumo gradirebbe, ovviamente dipenderebbe dalla zona) per individuare eventuali ghiandole ingrossate….
Ovviamente controllerei il peso tutti i giorni, alla stessa ora, e rileverei la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca, la temperatura corporea e, già che ci siamo e che ho imparato, la glicemia (poco prima dei tre pasti principali e due ore dopo gli stessi).
Per i bronchi, userei lo stesso arnese che uso per misurare la pressione, quello che si infila nelle orecchie il dottore, e ascolterei quando dice trentatré, se lo dice bene e poi se ci sono eventuali fischi (infezioni, polmonite, asma, broncospasmo) o gorgoglii (insufficienza renale che ha cagionato imbibimento di liquidi del polmone).
Poi gli darei una botta sulle ginocchia col martelletto che uso per piantare i chiodi nel muro (veramente figo, perché la testa si svita e diventa un cacciavite) per accertarmi che i nervi rispondano ancora e non sia in corso una parestesia, una grave neuropatia, nà paralisi….
Gli farei una foto al giorno con la digitale e poi le raffronterei per cogliere eventuali cambiamenti di colorito, edema delle palpebre, ritenzione idrica, perdita dei capelli, delle sopracciglia, delle ciglia, faccia di luna da steroidi….
La notte lo sveglierei per vedere se è vivo…
Gli metterei uno specchietto davanti al naso così che se si appanna, è segno che respira…
Ovviamente, la cosa che SICURAMENTE farei ogni cinque minuti, sarebbe quella di chiedergli:
“COME STAI?”;
“COME STAI?”;
“COME STAI?”;
“COME STAI?”;
“COME STAI?”;
“COME STAI?”;
“COME STAI?”;
“COME STAI?”;
“COME STAI?”;
“COME STAI?”;
“COME STAI?”;
“COME STAI?”;
“COME STAI?” [….]
Zio Ziddan, penso che lo UCCIDEREI sicuramente molto prima che sia morto!!!!!
IO FAREI TUTTO QUELLO CHE NON BISOGNA FARE CON UN MALATO DI CANCRO!
Grazie a tutti i PARENTI dei malati di CANCRO che ce la mettono tutta per non diventare come sarei io!
Grazie a tutti quelli che non chiedono continuamente, con le ballotte degli occhi fuori dalle orbite, ai parenti malati di CANCRO, “COME STAI?” (come farebbe sicuramente anche mia mamma con me, che Dio o chi ne fa le veci se l’abbia in gloria, che purtroppo mi ha allevata a pane e ansia…).
Grazie a tutti quelli che si sforzano di essere contenti e continuano, nel limite del possibile, la loro vita senza farci pesare stà croce che ci è caduta addosso.
Non abbiamo bisogno di pietà, di facce da culo che ci guardano di continuo di traverso, di consigli scontati, di informazioni (a meno che non siate i medici che ci curano…l’aloe, i fiori di Bach, il Tè verde, fateci pure il pediluvio voi….l’amica che anche lei ce l’aveva e che invece…quell’altra che è rimasta schiacciata sotto un camion e poi gli è ripassata sopra nà macchina così non ha fatto la radio…e quella che a causa della radio non tiene più l’orina…e quella che con la chemio ha perso i denti…ecc. ecc.).
Insomma, cercate di trattenervi.
Lo so, è davvero difficile fare finta che la persona accanto a noi non sia malata di CANCRO.
E raccontare altri casi di disgrazie varie, non ci è di consolazione, ANZI!
Non è vero il proverbio che dice “mal comune mezzo gaudio!”.
Almeno con me non funziona!
Saper che quel tale là, molto più giovane di me, sta peggio di me, non mi consola, MI FA INCAZZARE COME UNA IENA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Il mio consiglio da malata di CANCRO che curava un malato di CANCRO è questo:
Non fate mai capire al vostro “caro” che è spacciato. Lasciateci sperare fino alla fine, anche se non è vero. Lo sappiamo da soli quando arriva la fine, nessuno è deficiente, ma non è piacevole sentirselo dire. Non sotterrateci prima del tempo. Lasciateci stare. Siamo molto incazzati, anche con voi che state bene. Siamo invidiosi. Abbiamo IL TERRORE di non essere più autosufficienti. Fatevi forza, non siate dei coglioni come me, quando ero una parente….. fateci RESPIRARE e lasciateci andare per la nostra strada. Se abbiamo bisogno di piangere o di ridere, lasciateci stare. Non rompeteci tanto i coglioni, che c'è già il CANCRO che ce li rompe....Nessuno, tranne la persona malata di CANCRO, può capire cosa voglia dire pensare ogni giorno alla MORTE, al decadimento fisico.
Poi ognuno reagisce in maniera diversa...
Qualcuno ficca la testa sotto il cuscino...
Io dal 19 luglio 2007, non penso ad altro….
Sono ancora molto viva, ma sono un’altra persona!
Sono MOLTO informata sui fatti....
Forse lo sono anche TROPPO....
I medici con me si stufano....voglio mettere il becco dappertutto...
Vorrei lasciare andare Giggino, prima di diventare un peso, di più di quello che già sono.
Ma lui è diverso da me!
Lui è un PARENTE ok!
Non setaccia le mie feci e non mi sveglia per vedere se sono viva o morta!
Lui è stato “allevato” in un’altra scuola, quella giusta per sostenere una persona malata!
Lui non ha mai preso un ansiolitico in vita sua, ad esclusione di quella volta che ha preso 30 gocce di lexotan (mie), scambiandole per la novalgina.
Aveva mal di testa.
Io ho avuto paura perché già calmo di suo, ed ho pensato che con le gocce, sarebbe collassato!
NIENTE! Come se avesse bevuto l’acqua del rubinetto.
Alle tre di notte era ancora sveglio.
Io, ovviamente, ho subito cambiato ansiolitico, era già da un po’ che avevo il sospetto che stè gocce fossero acqua e zucchero…
Adesso, per l’ansia, prendo l’alprazolam….
Ed a Giggino non viene più il mal di testa……
Mah!



ps: Ad ascoltare certi MEDICI e CONOSCENTI vari, a leggere tutto quello che concerne il MIELOMA MULTIPLO su certi siti internet, mi era venuta l'idea di spararmi un colpo in testa!
Ma, alla facciazza di tutto e tutti, sono ancora quà, CAMMINO abbastanza spedita, senza avere avuto bisogno di scomodare qualche santo...
E' che, cazzaruola, bisogna INFORMARE stì poveri pazienti che non sanno un emerito cazzo della malattia che li ha colpiti!
I MEDICI hanno perso l'UMANITA' a forza di veder miserie...

GUARDATE CHE BELLA STA' PUNTATA DI "LA STORIA SIAMO NOI"
http://www.lastoriasiamonoi.rai.it/puntata.aspx?id=181

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Non so se potrà essere di conforto alla tua "ira"sapere che la tua forza è l'amore per la vita!Patri

Sara ha detto...

Cara Anna sei la solita,incavolata,
pero sempre simpatica,
Un salutone nonna di Sara..

Lauretta ha detto...

ciao, ho aperto il tuo sito che piangevo e ora sto sorridendo. sono Parente, molto fresca. Mi ha fatto troppo ridere la parte dei consigli che arrivano dai conoscenti. Li sto collezionando anch'io da oggi, e mi facevano incaxxxre, ora, ho capito da che angolatura devo leggerli: due risate sopra!!! :-)

Anonimo ha detto...

Sono parente.... e mi ci devo ancora.abituare o forse non mi ci abituero mai. La tua ironia e' una cosa bellissima! Grazie della lettera...

TORRE DEL LAGO

TORRE DEL LAGO

RITROVO TRA EX COMPAGNI DI LICEO

RITROVO TRA EX COMPAGNI DI LICEO
per i 50 anni di Flavio ed Annalisa...

Con Diana e Oscar

Con Diana e Oscar
splendidi figli di Gianni e Camilla...

CI SONO ANCORA

CI SONO ANCORA
con la collana in vetro di Murano ed argento, regalo dei colleghi..

LA MIA SCINTIGRAFIA DEL 09/08/2007.

LA MIA SCINTIGRAFIA DEL 09/08/2007.
Come potete vedere, quello indicato con la freccia è ALIEN (il mio buco sul sacro, PLASMOCITOMA S1-S3: è quello nero)

IO e....boh! non so chi sia...

IO e....boh!  non so chi sia...

Maggiolino nel piatto marocchino

Maggiolino nel piatto marocchino

Maggiolino non ci stà più

Maggiolino non ci stà più
nel piatto Marocchino!

ALCUNI MIEI DISEGNI NEL TEMPO

ALCUNI MIEI DISEGNI NEL TEMPO
Ciro Crillo

LA NICO COL GATTO

LA NICO COL GATTO

AUTORITRATTO CON BOTTICINO

AUTORITRATTO CON BOTTICINO

AUTORITRATTO DURANTE LA TERAPIA

AUTORITRATTO DURANTE LA TERAPIA
Ero un tantino incazzata. Si vede?

AUTORITRATTO DOPO LA RADIO ED IL DESAMETASONE

AUTORITRATTO DOPO LA RADIO ED IL DESAMETASONE
Si vede che sono un tantino sollevata

Carlotta....

Carlotta....
la micia di Arianna e Roby...

Coco

Coco

Per Mara....

Per Mara....

Maggiolino 2008

Maggiolino  2008
Ottobre

IN PRINCIPIO, QUANDO ERO MOLTO TRISTE

IN PRINCIPIO, QUANDO ERO MOLTO TRISTE

PENNARELLI E MATITE

PENNARELLI E MATITE

Particolare del 99

Particolare del 99

GATTI MISTI 2008

GATTI MISTI 2008

GATTO ROSSO

GATTO ROSSO

GATTO ROSSO

GATTO ROSSO
l'ho regalato a Loretta e Michele, l'ho disegnato adesso, di notte, con i pennarelli

GATTO DI NOVEMBRE

GATTO DI NOVEMBRE

ACQUARELLO

ACQUARELLO

TANTI GATTI

TANTI GATTI

ACQUARELLO

ACQUARELLO

ACQUARELLO

ACQUARELLO

PASTELLI

PASTELLI

ACQUARELLO E MATITE

ACQUARELLO E MATITE

PASTELLI

PASTELLI

PASTELLI

PASTELLI

PASTELLI

PASTELLI

A CHINA

A CHINA

Giggino stravaccato sul sofà

Giggino stravaccato sul sofà

Per le marmellate di Giggino (per le etichette dei vasetti)

Per le marmellate di Giggino (per le etichette dei vasetti)
Natale 2007. Traspare dallo sguardo dei micetti, la serenità dello spirito che si avvicina con devozione alle sante festività!!!! diodellamadonna, sembrano due iene! Vedi il subconscio..

acquarello

acquarello

Senza titolo

Senza titolo

Pennarelli e matite

Pennarelli e matite

Tempera su legno

Tempera su legno

Olio su tela

Olio su tela
A Giggino piace, mentre a mè fa schifo, perchè con i colori ad olio, sono proprio negata....

Particolare

Particolare
luna

Giggino

Giggino

Acquarello

Acquarello
Botticino

Particolare

Particolare
Pastrocchi con i pennarelli e le matite

Particolare

Particolare
Tempera su asse di legno

MADONNA

MADONNA
E' stato un esercizio di stile. Non è il mio genere...era per provare se sono capace di disegnare

Il nostro letto a Montereggio

Il nostro letto a Montereggio
Dipinto dalla stessa scrivete nel lontano 1993

BARBARA

BARBARA
la nipote, la figlia di mio fratello Sergio...quella che ha tre gatti, due cani, quattro cincillà..quella che ha una "passione" per gli animali...

GIGGINO

GIGGINO
il mio amore con la cravatta e la camicia che gli ho regalato io, con i suoi soldi!

LA NICO

LA NICO
quella gnocca di mia cognata

COMPLEANNA

COMPLEANNA
Il taglio della torta...(da sinistra) Mara, Loretta, io che frigno, Massimino e Silvietta (Citrato n. 2)

DOMENICA 26 OTTOBRE 2008

DOMENICA 26 OTTOBRE 2008
a passeggio a Peschiera

MAGGIOLINO

MAGGIOLINO
stonzettino

Occhi gialli

Occhi gialli
karma Chicca, madre/moglie di Cicciolinus, madre di Maggiolino...

Cicciolinus

Cicciolinus

maggiolino in semi-coma

maggiolino in semi-coma

Maggiolino

Maggiolino

Maggiolino

Maggiolino

Maggiolino

Maggiolino
Il più bello della Via Perloso, nò balle!

2005

2005

2006

2006

Luglio 2008: a 4 anni di distanza dall'esordio della malattia

Luglio 2008: a 4 anni di distanza dall'esordio della malattia
Ad un anno esatto da quando mi si è bucato l'osso sacro! Il cimitero può attendere! Coraggio, tumorati di tutto il mondo, mettiamogliela in quel posto! Mieloma, ti conosco, ti vedo, ti stronco!!!!!!!! Bastardo vedremo chi la vince!

19 luglio 2008

19 luglio 2008
Anniversario di quando mi sono seduta sulla sedia e mi si è rotto l'osso sacro! per festeggiare cena a Vernazza

Gruppo di amici a Vernazza

Gruppo di amici a Vernazza

Coppia al mare

Coppia al mare
Giggino, il sant'uomo di mio marito ed io

Là nella valle c'è Montereggio http://www.montereggio.it/

Là nella valle c'è Montereggio http://www.montereggio.it/
siamo in Lunigiana, nel paese dei librai, paese natio di Giggino

Montereggio

Montereggio
la chiesa sconsacrata

Montereggio

Montereggio

19 Luglio 2008: Montereggio by night

19 Luglio 2008: Montereggio by night

Crì ed io a Montereggio

Crì ed io a Montereggio
13 luglio 2008

Mary alla finestra

Mary alla finestra
A Montereggio

ROBERTO E FIORELLA

ROBERTO E FIORELLA
coppia al bar in quel di Montereggio

Sono andati avanti.......

Sono andati avanti.......
Mauro, Rambo ed Ila